santa clelia

Descrizione azienda

L’Azienda Vitivinicola Santa Clelia è nel cuore delle colline canavesane vitate e nell’ambito dell’intera produzione dell’Erbaluce si colloca tra le realtà più significative.

A Santa Clelia nei suoi 12 ettari, abbiamo impiantato in prevalenza il vitigno ERBALUCE, dalle cui uve produciamo in purezza i famosi D.O.C.G.: Erbaluce di Caluso nelle versioni: classico “YPA”, non filtrato “ESSENTHIA”, il bollicine Metodo Classico “RIGORE” (36 e 48 mesi sui lieviti) e quello che noi chiamiamo l’Oro del Canavese, il prezioso Caluso Passito “DUS”, le cui uve selezionate appassiscono per 6 mesi nella nostra passitaia, vengono sofficemente pigiate per poi invecchiare almeno 4 anni in pregiate botti di rovere.

Lavoriamo inoltre vigne con uve a bacca rossa (barbera, freisa e bonarda) con le quali produciamo pregiati vini rossi, dalla denominazione Canavese D.O.C. le cui etichette sono: “PALERE” e “ROX”, quest’ultimo con due anni di invecchiamento in legno. Infine, vinifichiamo il pregiato Nebbiolo di montagna CAREMA D.O.C. in una piccola ed esclusiva produzione destinata ad lungo invecchiamento.

Nel Canavese la coltivazione dell’Erbaluce risale a tempi antecedenti la conquista del territorio da parte dei Romani, i quali insediatisi, importarono il loro razionale metodo di coltivazione, la cui impostazione perdura tuttora: ramificazioni ad almeno un metro da terra e sviluppo dei tralci su una struttura portante a pergola denominata alteno canavesano”.

Le viti caratterizzano da secoli questo museo all’aria aperta, dove i vini hanno una lunga storia e la cui eredità sopravvive nelle uve coltivate attualmente. In questi luoghi, l’esperienza e la tradizione si fondono con la voglia di innovazione di viticoltori desiderosi di raggiungere traguardi qualitativi sempre più elevati.

Impegnati nel recupero e nella valorizzazione delle colture tradizionali autoctone attraverso l’innovazione tecnologica e scientifica e confortati da una passione inesauribile.

La decisione di convertire la produzione delle uve, per i vini , dal metodo tradizionale al sistema biologico è frutto di una attenta analisi: la condizione che meglio esprime l’azienda S. Clelia.
L’agricoltura biologica è un sistema articolato ed efficiente che sfrutta al massimo le risorse naturali del terreno e dell’ambiente. Chi coltiva biologico ha l’opportunità e il compito di essere preparato e cosciente. Deve essere attento alla natura ma anche alle innovazioni tecniche e scientifiche, per sviluppare in modo sano e duraturo le potenzialità di un sistema di agricoltura veramente “globale”.
Il prodotto biologico è un prodotto garantito perchè certificato secondo il regolamento Cee che ne assicura il metodo di produzione.

Descrizione visita

Durante i tour sarà possibile visitare i vitigni, le cantine e conoscere meglio il processo produttivo e le fasi della conversione al biologico.

Azienda Vitivinicola Santa Clelia